Laboratorio di Scienze Sperimentali - Foligno

Da Riciclopedia.
Scaffale Materie Seconde"

Scaffale Materie Seconde

Lo scaffale materie seconde (SMS), sistemato nel laboratorio di Chimica, rappresenta il prodotto di un progetto triennale (2015/16/17) elaborato con i docenti partecipanti. La struttura, in cartone riciclato a nido d’ape alveolare, è composta da 4 elementi verticali ognuno dei quali e formato da cinque celle. In ogni elemento sono stati catalogati, per tipologia, diversi tipi di “rifiuti”: COMPLICATI, PROBLEMATICI, BUONE PRATICHE, DA MIGLIORARE.

Complicati: nelle confezioni non appaiono, o sono poco chiare, le indicazioni relativi al loro smaltimento;

Problematici: le etichette presentano elementi di difficile interpretazione o addirittura sono mancanti le indicazioni relative alla raccolta;

Buone Pratiche: le confezioni riportano in modo chiaro la raccolta per ogni singolo componente della confezione;

Da Migliorare: pur essendo scritte le modalità di raccolta si riscontrano, a volte, alcune contraddizioni.

Lo scaffale non vuole essere un prodotto finito ma soltanto un momento di una presa di coscienza delle tante tematiche da affrontare in un campo, quello dei “rifiuti”, di per se aperto ed in continua evoluzione. Le scuole aderenti al progetto stanno costituendo nei loro plessi altrettanti scaffali ottenuti riciclando bottiglioni di plastica, disposti orizzontalmente e di facile accesso per alunni e alunne. In questi contenitori saranno raccolti e catalogati “rifiuti” specifici per le scuole aderenti (Infanzia, Primaria e Secondarie di 1° e 2° grado). Nel complesso si intende costruire una rete di buone pratiche tra scuole e Laboratorio di Scienze Sperimentali per una pratica sistematica, e non episodica, finalizzata alla Sostenibilità Ambientale. Il nuovo sito, specificatamente dedicato, ww.riciclopedia.it oltrechè ospitare i lavori delle scuole, la diffusione delle buone pratiche e un’informazione capillare su diversi tipi di “rifiuti” ha lo scopo anche di sensibilizzare i consumatori verso acquisti di prodotti rispettosi delle dinamiche ambientali. Entrambi gli strumenti, il sito e lo scaffale, non hanno l’obbiettivo di indicare sul come separare i rifiuti ma sull’acquisizione di conoscenze critiche in un rapporto dialettico con il modo della produzione al fine di un crescente miglioramento delle performance ambientali attraverso la pratica dell’economia circolare.


Scaffale e didattica

La collocazione dello scaffale nel laboratorio di Chimica non è occasionale ma risponde a indicazioni metodologiche per possibili itinerari didattici interdisciplinari che, coniugando pratica e teoria, prevedono il coinvolgimento di materie quali la Biologia, la Chimica, la Fisica, la Geologia e la Matematica e ambiti disciplinati come l’ Educazione Ambientale, lo Sviluppo Sostenibile e l’Economia Circolare.